La malattia di La Peyronie

La malattia di La Peyronie

- aprile 20, 2017

L’incurvamento del pene può essere congenito o acquisito. In questo secondo caso è quasi sempre secondario a Induratio Penis Plastica. Sull’asta del pene si sviluppa una placca di tessuto collagene, o tessuto cicatriziale, che sostituisce le fibre elastiche.

Il tessuto cicatriziale, noto come placca di La Peyronie, può indurire il pene o ridurne l’elasticità e può causarne la curvatura durante l’erezione, in quanto il tessuto interessato dalla placca non è estensibile e quindi si determina l’incurvamento.

La malattia può manifestarsi con una curvatura variabile (misurata in gradi) e può comportare diversi stadi di gravità, variamente caratterizzati da preoccupazione e dolore durante l’erezione, impatto negativo sui rapporti sessuali, sulla frequenza degli stessi e, in genere, sulla qualità di vita dei pazienti. Si tratta di una patologia con una iniziale componente infiammatoria: di questa fase preliminare si ha una scarsa consapevolezza e un decorso variabile che tende a risolversi spontaneamente in meno del 13% dei casi. Dopo circa 12 mesi dalla comparsa della malattia si giunge a una forma stabile, caratterizzata da una curvatura più o meno accentuata durante la fase di erezione del pene. Sebbene l’incidenza della malattia di La Peyronie sia stimata tra il 3% e il 9%, si tratta comunque di una patologia sottodiagnosticata e, spesso, sottotrattata.

Written by Giam Pharma